12 marzo 2015

Parole in manette

La parola è contraria. Incriminata in quanto tale. Quella ossequiosa e acquiescente non godendo di tale condizione censoria è, infatti, sempre libera e gradita.
Reo di aver espresso un’opinione “dinamica” (“La Tav va sabotata”) anziché una “statica” (“La Tav è stata sabotata”) secondo un singolare e sperimentale processo

Eventi, Incontri con gli autori, Recensioni
6 luglio 2014

Le ragioni del tempo

L’ammissione è chiara, acclarata dall’autore sin dalle prime pagine: “Il tempo della vita”, lungi da intenti vendicativi, terapeutici o espiatori, risponde ad una volontà di ordine letterario assecondando la convinzione della “felicità della storia”. Ma è anche altro. “Le ragioni per le quali cominciamo

Premi letterari, Recensioni
8 marzo 2014

Un viaggio da Oscar

L’aver visto la luce nel 1932 non rende Viaggio al termine della notte di Louis-Ferdinand Céline (Corbaccio Editore) anacronistico e non solo per la sua citazione a esergo (prolusione ad un altro simile viaggio) della pellicola La grande bellezza di Paolo Sorrentino, Oscar quale miglior film straniero nel 2014, che con il romanzo

Recensioni
25 giugno 2013

Con un graffio e una carezza l’avvocato seduce

“Ogni uomo è una foresta in cui rinascono folle di bestie.” Sono gli Spiriti Animali secondo l’avvocato Leopoldo Borrani nonché omonimo quinto romanzo, ambientato a Livorno, che lo vede protagonista, scritto dal reggiano, ma livornese d’adozione, Giuseppe Benassi. Un noir esilarante

Recensioni
3 marzo 2013

Tutto il suono

Tra i romanzi che, precorrendo i tempi, hanno raccontato la contemporaneità, in tutte le sue grottesche e nefaste anomalie e disfunzioni, la società quasi ai limiti del distopico, minacciata dal progresso tecnologico della comunicazione, soffocata dalla saturazione mediatica

Premi letterari, Recensioni