5 dicembre 2017

Nella vita. Nell’amore. Nell’educazione.

«Coraggio e scioltezza, come si diceva una volta. Virtù preferita, come scrive Proust. La più grande urgenza sociale, secondo me.
Ho pensato che questo libro potesse essere utilizzato dal lettore come un ipotetico inventario di alcune declinazioni del coraggio. L’ho concepito come un’associazione di idee, un brainstorming, un esercizio utile, credo e spero, per stimolare adulti e non ancora adulti a ritrovare la forza della sfacciataggine e la capacità di resistenza che la vita chiede.

Eventi, Incontri con gli autori, Recensioni
24 novembre 2016

La nausea è una cosa meravigliosa

Dure e brutali le parole che Paolo Crepet lancia all’indirizzo dei giovani (“abbastanza dementi”), dei genitori (“mononeuronici”), di tutti coloro che, rasentando quasi l’indolenza e l’accidia, permettono alla cultura digitale di esercitare sulla propria vita la sua accezione più totalizzante.
In occasione della presentazione del suo ultimo libro, Baciami senza rete (Mondadori), lo psichiatra e sociologo torinese, pur non essendo un misoneista né un conservatore, ha analizzato le avvertenze, le controindicazioni, le contraddizioni e gli effetti collaterali

Eventi, Incontri con gli autori
30 aprile 2016

La variabile umana

“La variabile dell’assassino”, quell’elemento imponderabile che i criminologi ascrivono al successo mediatico di un crimine rispetto ad un altro, avrebbe dovuto originariamente intitolarsi l’ultimo giallo di Donato Carrisi virato, poi, definitivamente su “La ragazza nella nebbia”

Eventi, Incontri con gli autori, Recensioni
10 aprile 2016

“Eravate bellissimi.” E fu poesia

Un’intuizione. Un’immagine, poetica nella sua essenza e dalla cui dilatazione la storia è nata, rivela la genesi di Una storia quasi solo d’amore (Feltrinelli) di Paolo Di Paolo.
Citando Javier Cercas, che molto impavidamente invoca il ritorno del testo narrativo da strumento di puro intrattenimento a strumento di conoscenza profonda, Guido Monti

Eventi, Incontri con gli autori
22 febbraio 2016

KISS: Keep It Simple, Stupid!

Generare consapevolezza come indispensabile premessa per comunicare il pensiero in equilibrio tra etica ed efficacia è lo scopo di “con parole precise – Breviario di scrittura civile” (Laterza), il nuovo saggio di Gianrico Carofiglio.
“Parlare impreciso è una malattia del nostro tempo”,

Eventi, Incontri con gli autori, Recensioni
12 marzo 2015

Parole in manette

La parola è contraria. Incriminata in quanto tale. Quella ossequiosa e acquiescente non godendo di tale condizione censoria è, infatti, sempre libera e gradita.
Reo di aver espresso un’opinione “dinamica” (“La Tav va sabotata”) anziché una “statica” (“La Tav è stata sabotata”) secondo un singolare e sperimentale processo

Eventi, Incontri con gli autori, Recensioni