3 agosto 2016

Peter Tarnopol e Nathan Zuckerman

“Ha finito?”, domanda stentoreamente il dottor Spielvogel al paziente che considera il più narcisista tra i giovani artisti della nazione e che da cinque minuti sta singhiozzando tenendosi il viso tra le mani.
Udendole, quelle due parole assurgono d’ufficio a battute memorabili al pari degli incipit letterari tolstojiani. “Tono perfetto, tattica perfetta. Mi voltai verso di lui, di scatto, o la va o la spacca. Sì, sì ho finito”, risponde Peter Tarnopol.

Alter ego, Recensioni
3 maggio 2016

Alexander Portnoy

“Allora….Forse noi adeso potvemmo incominciave. No?”, domanda il dottor Spielvogel al termine di una liberatoria interiezione (aaaaaaaaaaaaaaaaaaahhh!!!), epilogo dell’inarrestabile geremiade del suo paziente. Sul lettino in attesa di essere psicanalizzato c’è Alexander Portnoy. Ebreo americano, erotomane, complessato, irrisolto,

Alter ego, Recensioni