5 maggio 2018

Coppie_John Updike

 

 

«Come nel sonno si ha bisogno di sognare, così camminando si ha bisogno di toccare e parlare, che ci tocchino e ci parlino.
“Foxy?”
“Sì, Piet?”
Già bastavano i loro nomi a contenere una magia (…).»
Cosa significa il matrimonio? E stare in coppia?
Scritto nel 1968, Coppie (Einaudi) è il romanzo scandalo con cui John Updike dà la propria interpretazione a tali quesiti.
Attraverso la creazione di “un circolo magico” e la sessualità come metafora esistenziale, descrive, con fluidità e crudezza, un mondo di intrighi e contraddizioni, volto della medesima medaglia della società americana anni Sessanta.
Guadagnatosi un posto d’onore tra i classici della letteratura erotica, Coppie si è aggiudicato anche uno spazio, insieme con altri illustri nomi, nella bacheca della mostra “1960-1977 SEX & REVOLUTION!” a Palazzo Magnani nell’ambito di Fotografia Europea 2018.

Coppie (Einaudi – Stile Libero Big)
John Updike
Reading, 18 marzo 1932 ~ Danvers, 27 gennaio 2009

 

anche in breve