5 settembre 2017

Umane congiunzioni

È risibile, imbarazzante, lo spazio televisivo dedicato ai libri. Come quello a mezzanotte all’interno di un contenitore di approfondimento dei principali accadimenti del giorno in cui quest’estate è stato presentato Del dirsi addio.
Un’attenzione inevitabilmente asettica all’oggetto in questione.
Eppure nell’ultimo romanzo di Marcello Fois c’è tanto.
Da leggere. Tanto da sentire.
Se Helen Phillps, con cui Fois dialogherà l’8 settembre in occasione della XXI edizione

Recensioni
29 giugno 2017

Che…_Estate

La produzione editoriale, narrativa e saggistica, pare quasi inversamente proporzionale al numero (sempre più esiguo) di coloro che si dedicano all’attività della lettura.
Che peccato.
“C’è un libro sopra tutti al quale sento di essere grato, il primo letto, quello che ha aperto la porta a tutti gli altri”, ha scritto Andrea Vitali.
Che i titoli che seguono possano rappresentare “quel libro” … per qualcuno.

Avvisi ai Naviganti
21 giugno 2017

Buonanotte a tutti!

“Alle bambine ribelli di tutto il mondo:sognate più in grande / puntate più in alto / lottate con più energia. / E nel dubbio, ricordate: avete ragione voi.”
A loro è dedicato “Storie della buonanotte per bambine ribelli – 100 vite di donne straordinarie” (Mondadori), il libro illustrato da altrettanti artisti e scritto da Elena Favilli e Francesca Cavallo che nella prefazione affermano: “Noi ci auguriamo che queste pioniere coraggiose vi siano di ispirazione.

Recensioni
14 giugno 2017

Legami

Lo sguardo profondo del Festival della Fiaba, deputato per sua missione ad indagare l’essere e le dinamiche umane attraverso lo strumento della poetica dell’incanto, nella sua IV Edizione si posa sui “legami”. Sulla loro forza, il loro significato, sulla loro stabilità, distanza e resilienza.
Legami di sangue e Legami di cuore, titola, infatti, la kermesse che da domani sino al 25 giugno si svolge nella

Eventi, Festival
3 giugno 2017

Non più per voce_V

Mi piace l’odore di cera, mi piace soprattutto quando si mischia ad altri, quelli effusi da ogni cosa chieda il sapiente restauro di mobili antichi. E’ un odore che fa parte del mio vissuto più caro, che mi ricorda mio padre.
Lo sentivo quando entravo nella sua bottega ove egli trascorreva ogni ora delle sue giornate. E con esso si confondeva. Quando mio padre venne a mancare ebbi, chiara e terribile, la percezione che da quel momento, volgendomi indietro, avrei visto il nulla, il vuoto. E fu così.

Racconti
30 maggio 2017

Chi è il più buono del reame?

Si dice che alla mattina sia oro, a mezzogiorno argento e piombo la sera, ma c’è chi lo mangerebbe a morsi, alla stregua di un panino, a qualsiasi ora del giorno.
Ha un antagonista, una sorta di “controfigura” velleitaria con la quale peccato veniale è confonderlo ed è dotato di una sigla a sua tutela anche al di fuori dei confini nazionali. Ma oltre che sulla tavola il Parmigiano Reggiano ha un posto d’onore anche nella letteratura.

Recensioni
20 maggio 2017

Erri De Luca_Auguri!

“Perché reggono l’intero peso
Perché sanno tenersi su appoggi e appigli minimi
Perché sanno correre sugli scogli e neanche i cavalli lo sanno fare
Perché portano via
Perché sono la parte più prigioniera di un corpo incarcerato
e chi esce dopo molti anni deve imparare di nuovo a camminare in linea retta
Perché sanno saltare
e non è colpa loro se più in alto nello scheletro non ci sono ali

Autori
19 maggio 2017

Dediche. Epigrafi. Copertine_Maggio

Uno scialle nero che si schiude e un filo di fumo che si leva…
Maria Listru è la “quarta”, “l’ultima” della sua famiglia ed è abituata a sentirsi invisibile, a concepirsi come un’insignificanza quando diviene fill’e anima di Tzia Bonaria Urrai, la sarta di Serini abile nel prendere le misure delle persone ed altrettanto capace nell’accogliere quella bambina nella propria vita incaricando, con lucida sensibilità, gli spazi vuoti della casa di vestirla naturalmente senza forzatura alcuna.

Avvisi ai Naviganti